Laboratorio musicale sulla Tarantella

Un approfondimento sugli elementi musicali e culturali primari di questa particolare forma coreutico-musicale. Due volte al mese, di venerdì e sabato, da novembre a febbraio…

10

Docente

Antonio Fraioli

Rivolto a musicisti, appassionati di musica popolare con un minimo di pratica strumentale di base, percussionisti e cantanti con esperienza nell’ambito della musica popolare.
Non è necessario saper leggere la musica. Si può partecipare anche come uditore.

Gli incontri alternano momenti teorici, con l’ausilio di audiovisivi e bibliografia di riferimento, e spazi di musica d’insieme.

Principali argomenti del laboratorio

  • le pizziche del Salento
  • la tarantella nell’area del Gargano
  • la tarantella di Montemarano, esempio di tradizione/innovazione
  • la tarantella in Campania
  • la tarantella in Calabria
  • esplorazione delle fonti storiche del XVII e XVIII secolo

La “Tarantella” è una forma coreutica-musicale di tradizione orale caratteristica del Sud Italia che si distingue in vari stili locali e regionali. Nonostante particolari tratti comuni, a seconda delle zone la “Tarantella” può assumere caratteristiche espressive e funzioni rappresentative diverse.
Gli elementi costitutivi del linguaggio musicale che la caratterizzano, aldilà delle diversità stilistiche locali, sono l’espressione della sua funzionalità originaria: stimolare, sostenere e condurre la danza in antichi rituali di possessione a scopo di guarigione.

Oggi, l’esasperata spettacolarizzazione degli aspetti di più facile “appeal” legati alla riproposizione della Tarantella, hanno relegato in secondo piano quegli elementi musicali e culturali primari, più realmente connessi al linguaggio espressivo e alla funzione sociale che invece ne costituiscono l’essenza.
Scopo del laboratorio è perciò quello di acquisire una nuova o maggiore consapevolezza della funzionalità dei linguaggi e dell’agire musicale legati alla tarantella, tramite un approccio che tende a sviluppare l’osservazione, l’ascolto, la consapevolezza e la pratica dei caratteristici procedimenti musicali che definiscono:

  • prassi esecutiva
  • iterazione, variazione, elaborazione, improvvisazione
  • interazione e agire musicale in gruppo
  • rapporto e reciprocità tra musica e ballo
  • funzionalità
  • stile

Area teorica

  • tarantella e il rito
  • funzionalità rappresentative e sociali
  • le fonti storiche
  • funzionalità della musica nella trance
  • gli stili, le caratteristiche specifiche e le aree geografiche
  • gli strumenti
  • la tarantella nella musica colta e le contaminazioni

Area pratica

  • stimolare e affinare le capacità di osservazione e di ascolto
  • approccio teorico e pratico ai principali aspetti della formalizzazione del linguaggio musicale legati alla tarantella: tempo e ritmo – scale e modi – ripetizione – ornamentazione / variazione / elaborazione / improvvisazione – modalità/tonalità – timbro – rapporto tra musica e danza 
  • forme, strutture e procedimenti costitutivi
  • decodificazione dei tratti principali di un determinato stile
  • sperimentazione e pratica musicale dei repertori: individuale e di gruppo

Quando

venerdì 17.30 – 21.30
sabato 14.00 – 18.00

Calendario
9 e 10 novembre 2012
30 novembre, 1 dicembre 2012
18 e 19 gennaio 2013
22 e 23 febbraio 2013

Costi

€ 200,00 compresa tessera di socio temporaneo
€ 180,00 soci della scuola
€ 50,00 uditori

Informazioni

06-57.59.308
06-57.50.376
didattica@scuolamusicatestaccio.it

The event is finished.

Categoria
SPMT ONLINE
Corsi di Musica in Diretta Zoom

La SPMT è un Ente accreditato

MIUR per la Formazione

Powered by MAPA Comunicazione   - SPMT Online © 2022.E' un progetto della Scuola Popolare di Musica di Testaccio All rights reserved.

Inizia Subito